Marchese editore

E-book. Etica e letteratura della Grande Guerra. - 0
E-book. Etica e letteratura della Grande Guerra.
3 EUR
E book

La Grande Guerra ha modificato profondamente l’orizzonte culturale della civiltà europea contemporanea, aprendo una crisi che ha contrassegnato tutto il ventesimo secolo. Nella letteratura il segno della Grande Guerra si è inciso in profondità, non solo attraverso la trasformazione del sistema dei generi ma anche con la comparsa di nuovi soggetti all’orizzonte della letteratura.
Il concetto di “crisi” implica la consapevolezza del fatto che le proprie certezze e i propri abituali parametri culturali e etici sono diventati inadeguati, e non riescono più a spiegare il mondo. Con la Grande Guerra la crisi si manifesta nell’inquietudine con cui i testimoni del conflitto tentarono di affidare alla scrittura un’esperienza difficile da comprendere e da comunicare.
I quattro saggi qui proposti indagano questa inquietudine della scrittura, spaziando dalla linguistica alla filologia, dalla comparatistica alla riflessione filosofica, nei testi di autori classici come D’Annunzio, Ungaretti, Tessa, Malaparte e Giono, così come nei diari inediti dei soldati semplici conservati presso gli archivi, e nei diari di guerra del filosofo Ludwig Wittgenstein.