Marchese editore

Le Mammelle di Tiresia - Guillaume Apollinaire - 0
Le Mammelle di Tiresia - Guillaume Apollinaire
7 EUR
Le Mamelles sono la riedizione moderna, tra serietà e sberleffo, di un antico e clamoroso andirivieni da un sesso all’altro: quello sperimentato dall’indovino Tiresia (viro factus, mirabile, femina); Tiresia subí quel viavai come punizione inflittagli per aver disturbato il coito di due grandi serpenti; Thérèse-Tirésias lo sceglie e lo pretende come grido di guerra dell’indipendenza femminile.
Il testo racconta in tre agitati movimenti, nello spazio di un sol giorno, una trama fragile, allusiva e sorprendente: Thérèse, sposa insofferente, abbandona il Marito, uomo greve e prepotente; e per farsi strada nel mondo assume una identità maschile e vincente, lasciando volar via la parte superiore del corpo, che cosí sgonfiata induce quella inferiore a germogliare. Il Marito, lasciato a se stesso, fa sbocciare una natura femminile e materna mettendo al mondo, in un sol giorno, 49051 bambini e perdendo anche l’accento belga. La straordinaria fecondità del poeta si travasa nella leggendaria prolificità del Marito fattosi puerpera seriale e madre ambiziosa; e che acquisterà tanta grazia da toccare il cuore e i sensi di un autoritario e virile Gendarme. Gli innumerevoli neonati sono bambini-prodigio (è uno dei possibili modi di giocare con il tempo manipolandolo e, soprattutto, accorciandolo e condensandolo) di grande avvenire e di temibili appetiti, probabili, futuri nipotini di re Ubu!