Marchese editore

Mi rifiuto di - 0
Mi rifiuto di
9 EUR

Effondono odori particolarmente intensi le pagine di “Mi rifiuto di…” e non soltanto perché la sua vera protagonista è la spazzatura, mai presente in scena ma inesorabilmente acquattata nei discorsi e nei timori di Francesca, la deuteragonista della vicenda, come potrebbe esserlo uno spettro inquietante di cui ci hanno parlato da bambini e che vorremmo non ci apparisse mai.

No, grazie al nitore di una scrittura di sorprendente sicurezza, frizzante e sciolta, oltre che squisitamente femminile, gli odori che rendono fragranti queste pagine sanno di primavera, sanno di movimento, sanno di vita che passa e di futuro che avanza.